Digital Marketing: Definizione, miti e leggende

Il Digital Marketing , nel corso degli anni è stato definito in modo diverso, in continua evoluzione, e che comprende una serie di attività, che tutte insieme compongono il Digital Marketing .

“E ‘l’attività, l’insieme dei processi necessari per creare, condividere e scambiare offerte che prevedono valore per clienti, soci e la società in generale.”

“E ‘tutto ciò che è impresa, o almeno tutto ciò che fa se vuole avere successo.”

“Comprendere molto bene il consumatore. A partire da questo aspetto si prodotti, servizi e informazione orientata a risolvere i problemi “.

“Ingloba la strategia d’impresa, la sua value proposition, la strategia di mercato, il posizionamento di marca e la reputazione che vanta verso il resto del mondo.”

“Crea relazioni tra i consumatori e i brand. Molte discipline entrano nel processo e insieme in una prospettiva.

“Utilizzo di tecnologie digitali per creare una comunicazione integrata, mirata e misurabile che aiuti ad acquisire e fidelizzare i clienti creando connessioni”.

Ma quella che definisce meglio il Digital Marketing è: “l’insieme delle attività di marketing che utilizzano i canali web per sviluppare la propria rete commerciale, analizzare i trend di mercato, prevederne l’andamento e creare offerte sul profilo del cliente target”. Il Digital Marketing comprende tutto ciò che riguarda le attività SEO (Search Engine Optmization), SEM (Search Engine Marketing), le competenze e le esperienze specifiche legate agli strumenti come Google AdWords, lead generation, e-mail marketing e programmi di affiliazione.

Digital Marketing nelle Piccole medie imprese

L’attività di Digital Marketing dovrebbe essere una disciplina consolidata, ma per ragioni generazionali e culturali le PMI Italiane non riescono a comprendere come le giuste azioni possono essere valide per la crescita del proprio business sia on-line che off-line.

Spesso le PMI non credono nel Digital marketing, perché vittime di esperienze negative che hanno causato loro solo dispendio di grandi risorse senza ottenere i risultati sperati per gli obiettivi prefissati.

Questi imprenditori, magari un tempo propositivi e brillanti verso le attività di Digital Marketing, perdono la fiducia ed il coraggio di investire. Questo scenario viene alimentato dalle leggende ed i falsi miti che in questi ultimi anni sono stati lo strumento di molti “Guru fasulli” del Digital Marketing.

Digital Marketer vs Guru del “guarda come vivo alle Bahamas senza sforzo”

Diffidate da chi promette Like , visualizzazioni , Click raggiungibili “con la sola imposizione delle mani sulla tastiera” e grazie alla loro ” formula magica ” sperimentata e messa appunto negli anni di “non” esperienza magari supportata da un software messo a punto per la produzione di fake follower da essere trasformati in clienti … i maghi non esistono, generare vendite e clienti non è attività facile!

Digital Marketer vs “mio cuggino lo fa per meno” vs “e che ci vuole”

C’è poi la solita abitudine italica di “andare per conoscenze”, affidandosi spesso a persone poco preparate, o al famoso “cuggino” che tanto inquina i professionisti.

Poi c’è il cliente che crede di sempre di saperne più del digital marketer e non è raro trovare clienti con nessuna esperienza nel campo delle strategie di digital marketing, diventare esperti in comunicazione, dopo aver letto la guida per convertire i fan in soldi, del tizio seduto nel resort a Bali.

I miti più radicati nel marketing digitale che circolano che per la maggiore ripetono nella comunicazione online sono:

  1. La comunicazione digitale è solo una moda

Negli ultimi anni la comunicazione digitale è diventata sempre più conosciuta e sono in aumento le aziende che vogliono sperimentare una strategia di presenza online.

Allo stesso tempo, ci sono ancora molte aziende che credono che la comunicazione on-line sia solo una moda, non si fidano e continuano la propria strategia di marketing tradizionale senza sperimentare il digital marketing per differenti ragioni.

All’opposto, molti esperti sostengono che il digital marketing è il futuro e non una andante tendenza, e l’incremento nell’utilizzo di internet da parte degli utenti ne è il riscontro.

  1. Content marketing = Inbound marketing

Molti sostengono che l’unica cosa da fare per ottenere successo nel mondo digitale è quella di creare contenuti da pubblicare qua e là.

Nulla di più sbagliato! Creare contenuti è solo una piccola parte di una inbound strategy.

Il content è molto importante: offre ai vostri clienti/followers informazioni relative ai vostri prodotti/servizi, ed aiuta a confermare la vostra reputazione online ma per far sì che la strategia digitale funzioni realmente, bisogna abbinare le attività di creazione di contenuti ad altre attività come SEO, al social media marketing, alle strategie di acquisizione lead, all’email marketing e a molti altri componenti.

  1. Una strategia digitale è solo un costo inutile

Per chi opera nel mondo digitale, è un’affermazione che sente spesso.

Quando i vostri potenziali clienti vi mettono davanti a questo, spiegategli che il ROI sarà visibile su un periodo ancor più lungo rispetto al marketing tradizionale.

Una buona strategia digitale prevede sicuramente dei costi per metterla in pratica, ma se ben studiata, porterà a dei profitti molto più alti rispetto ai canali tradizionali.

  1. È difficile determinare il ROI in una strategia in entrata

Spesso gli scettici davanti alle possibilità offerte dal Digital Marketing , sostengono molteplici scuse per non affidarsi ad un professionista per la gestione della propria brand reputation online.

Una tra queste scuse è quella relativa all’impossibilità di misurare i profitti da una strategia di Digital Marketing .

Niente di più Falso! Esistono dei tool appositi per valutare ed analizzare i profitti con la tua strategia: uno su tutti è Google Analytics.

  1. Avere un sito internet è sufficiente

Ho già un sito internet, i clienti ora arriveranno da soli “: altro freno da superare!

Avere un sito internet non è sufficiente per far sì che i clienti vi trovino su Google.

Nel momento in cui non si lavora su fattori come content marketing , SEO , social media marketing e tutte le altre discipline che completano una strategia di marketing digitale , il sito internet resta uno strumento fino a sé stesso.

Ad esempio il sito internet dovrà essere ottimizzato anche per piattaforma mobile, visto che gli accessi ad Internet sono sempre più frequenti da smartphone.

Un sito internet non ottimizzato per l’accesso mobile, rischia di essere abbandonato con molta facilità dal potenziale cliente.

  1. Scrivi qualche post su Facebook è sufficiente

Scrivere qualche post su Facebook ogni tanto non è sufficiente, anzi, può sortire l’effetto contrario.

Molte aziende sono presenti sui canali sociali ma pubblicano sporadicamente qualche post pubblicitario e nel momento in cui si trovano che, in quella maniera di Facebook è totalmente inutile, abbandonano l’idea.

Anche se la presenza su Facebook non è sufficiente creare una pagina ed invitare tutti i propri amici a mettervi il proprio come, ma occorre intercettare i propri clienti e quelli potenziali. Ovviamente vale anche per tutti gli altri canali social!

  1. Le case study sono inutili

Falso!

Per dimostrare ciò che sapete fare al caso cliente che vi ricerca online, non dovrete soltanto possedere un bel sito Internet responsive, ma dovrete mostrare al cliente quali sono le vostre competenze.

La creazione di una categoria apposita dove mostrare i tuoi lavori e le tue collaborazioni sarà il punto focale.

Per un potenziale cliente, leggere numeri, testimonianze e ricerche dettagliate, è sinonimo di affidabilità del marchio.

  1. I social sono solo per uso personale e per gli adolescenti

Anche questo Falso! Anzi, i social network sono il luogo dove molti potenziali clienti ricercano informazioni riguardo ad un brand prima di procedere con un acquisto.

Se prima le ricerche di un potenziale compratore si fermavano a Google, oggi è diverso: si ricercano le aziende anche sui canali social per verificarne le user experience di chi ha già acquistato un prodotto/servizio.

Come distinguere un’ottima strategia di Digital Marketing ?!

Non credete a chi vi promette un numero esatto di like/followers su Facebook o simili raggiungibile in un tot di giorni stabilito. Si può fare una previsione ma nessuno può sapere con certezza come reagisce un determinato pubblico ad una campagna o a un singolo post che sia;

Non esistono “pacchetti preconfezionati di servizi” che “tutti dovrebbero acquistare” e che non porteranno da nessuna parte perché non strutturati appositamente, non flessibili e non scalabili. Le soluzioni non possono essere tutte uguali, ogni azienda ha obiettivi, esigenze diverse e target diversi.

I LIKE non sono l’obiettivo da rincorrere con ansia;

Non esistono strategie senza un minimo di investimento. Le cose fatte bene si pagano ma il costo non deve essere l’unico indice di valutazione;

Affidatevi a professionisti e cercate il vostro consulente non solo nei canali “amichevoli” perché la scelta potrebbe essere influenzata dall’amicizia e le valutazioni potrebbero risultare distorte;

Mettete sempre in discussione le vostre nozioni personali sul Digital Marketing perché è una materia in continua evoluzione.

Non vi meravigliate se le cose cambiano in poco tempo e riscontrate che alcune strategie possono diventare obsolete anche nel giro di pochi mesi, è la pura normalità, ricordate: è tutto un’evoluzione continua!

Non è vero che con degli escamotage o “tecniche da deep web” si possono ottenere risultati sorprendenti. Gli algoritmi di Google, dei canali social e simili vengono migliorati costantemente per evitare frodi, abusi e improprietà, garantendo sempre più la qualità dei contenuti. I contenuti di qualità fanno e faranno la differenza;

Attenti a promesse troppo allettanti.

Bisogna riconoscere il valore e l’importanza di un lavoro fatto bene da un professionista. Un pizzico di fiducia non guasta ma soprattutto un buon imprenditore capisce che il lavoro va facilitato e che la sua azienda, e i suoi obiettivi, sono il cuore pulsante del Digital Marketing.

Non pensate assolutamente che quando arriva il Professionista del Digital Marketing, gli affidate tutto e penserà lui a farvi fare i soldi, l’attività è vostra! Affinché si raggiungano obiettivi e risultati stabiliti è indispensabile lavorare in sinergia.

📣 VUOI DIVENTARE UN DIGITAL MARKETER?

📣 VUOI STUDIARE IL MARKETING DIGITALE A MESSINA?

📌 L’Accademia dello Stretto Digitale è un Corso di Marketing Digitale per acquisire e sviluppare le competenze per diventare un Digital Marketer, mettendo a disposizione una community che ad ogni edizione si arricchisce di nuove figure.

Iscriviti al corso approfondisci gli argomenti relativi alla professione del Digital Marketer ed entra in una parte della comunità! Guarda il programma della IV EDIZIONE.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on Google+0Share on LinkedIn0Email this to someone
ULTIMI POSTI DISPONIBILI per il Corso in Digital MarketingCHIEDI INFORMAZIONI - RISPOSTA VELOCE
+ +

Associazione di Promozione Sociale Lo Stretto Digitale Via Alessio Valore 21 - 98122 Messina P.IVA: 03451010833 - C.F. 97122040831